chi siamo | la sabina | contattaci | FAQ | link | mappa del sito | affiliati
Itinerari turistici in Sabina nel Lazio

Itinerari turistici in Sabina (Lazio)

 

 

Turismo nel Lazio -

Tu sei qui: Home > Percorsi > A cavallo sui monti sabini (trekking a cavallo)

Turismo Lazio - Trekking a Cavallo in Sabina (Lazio)

Trekking a Cavallo in Sabina (Lazio)

A cavallo sui monti sabini (trekking a cavallo)

Il paesaggio tipico della sabina è costituito da un mosaico di oliveti, pascoli e boschi incorniciati da rilievi spesso rivestiti da intatti e discreti borghi. Questi ambienti, resi vivi dallo scorrere del fiume Farfa e dalle attività agricole tradizionali che da sempre licaratterizzano, assumono con il succedersi delle stagioni colori e forme differenti: un contesto ideale per il turismo equestrericonosciuto quale forma di fruizione sostenibile della natura.
Turismo lazio - Agriturismo in Sabina

Agriturismo in Sabina

Spostarsi in sella consente di recuperare un modo di vivere i territori rispettoso dell'ambiente ed in parte perduto, godendo del piacere del “viaggiar lento”, del silenzio e di scenari suggestivi e diversi dal solito.

In quest'ottica, l' Agriturismo Valle Capore organizza trekking a cavallo, percorrendo itinerari che valorizzano il territorio agricolo tradizionale del reatino e conducono a suggestive località naturalistiche, non trascurando soste e visite in luoghi ricchi di storia e di cultura.

PRIMO GIORNO

Dopo un'abbondante colazione si partirà dal centro Valle Capore in direzione del fiume Farfa che percorreremo e guaderemo fino a raggiungere la località Ponte Buita. Saliti in località Le Massaccie, fiancheggeremo la Salaria fino a sottopassarla in direzione della Madonna della Quercia. Dopo un pic-nic a Ponticelli saliremo per l'antica via longobarda denominata “Ginocchio di bue” sino a località Pratarelle. Scenderemo poi in località Pantani per raggiungere i box dove scuderizzeremo i nostri cavalli.

Per la notte saremo ospiti del Marchese Camillo Malvezzi nel castello settecentesco di Orvinio immersi nel Parco regionale dei Monti Lucretili. Cena di gala e pernottamento in stanze doppie con bagno.

SECONDO GIORNO

Attraversate le piane del marchese e dopo una breve visita alla Cattedrale di S. Maria del Piano, saliremo fino alla piccola frazione di Pozzaglia Sabina dove inizieremo il percorso panoramico attraverso l'omonima riserva che ci condurrà in vista del lago del Turano. Pic-nic. Dopo la sosta scenderemo in direzione di Monteleone Sabino per visitare l'antichissima chiesa di Santa Vittoria e le rovine romane di Trebula Mutuesca.

Di lì scenderemo ancora al fosso che divide Monteleone da Poggio San Lorenzo e andremo a pernottare in località Carnevale presso un'azienda dedita all'allevamento dei cavalli arabi.

Cena da “Peppino” e pernottamento in un rifugio aziendale con brandine da campeggio e sacchi a pelo. Bagno in comune.

TERZO GIORNO

Da località Carnevale Basso attraverseremo il paese di Ornaro alto e la Salaria per entrare nel comune di Montenero Sabino dove degusteremo pietanze tipiche all'osteria la Quercia in località Scrocco. Affronteremo poi un percorso sterrato di circa 15 km denominato la “Strada della montagna” che ci condurrà nei pressi di Monte San Giovanni per raggiungere l'agriturismo Casale di Tancia.

Pernottamento in stanze doppie con bagno e cena tipica nell'antico casale restaurato.

QUARTO GIORNO

Dall'agriturismo Casale di Tancia attraverseremo Valle Gemini fino a raggiungere i Prati di Poggio Perugino ed imboccare l'antica Via delle Fonti.

Percorreremo panoramiche e suggestive creste, valloni e faggete per poi giungere a Fonte Ferrara, Fonte Creta, Fonte Lallo. Dopo un pic-nic giungeremo al rifugio Santo Tomeo (956 slm), per organizzare una cena a bivacco e il pernottamento in brandine da campeggio e sacchi a pelo nel rifugio. Dopo l'arrivo al rifugio sarà possibile visitare in fuoristrada i prati di Cottanello.

QUINTO GIORNO

Muoveremo da Santo Tomeo ripercorrendo l'antica Via delle Fonti fino ai Prati di Poggio Perugino, da dove, passando per i Trocchi, scenderemo ad Osteria Faducchi nei Prati di Salisano, attraversando poi il fosso di Rasciano e risalendo sino a Mompeo per poi rientrare a Valle Capore nel comune di Casaprota seguendo il corso del fiume Farfa.

Partenza ed arrivo nel centro ippico federale “Valle Capore”.

Partenza il lunedì con rientro venerdì. Numero di partecipanti: da 6 a 15 cavalieri. Lunghezza totale del percorso: circa 180 km . Prevalenza di strade sterrate e mulattiere di montagna. Asfalto secondario 4 km .

Difficoltà media-alta.

Si consiglia di partecipare con cavalli ferrati da almeno 3 e da massimo 25 giorni.

Prezzi:

Con cavallo proprio e sistemazione in sacco a pelo o in camere doppie o triple quando possibile secondo il programma: euro 350,00;

Con pernotto in tenda 5 notti: euro 230,00

Cena, scuderizzazione cavallo e pernotto in camera doppia con bagno la sera prima della partrenza: euro 50,00

Affitto di un cavallo del centro per i 5 giorni: euro 250,00.

Le quote comprendono la pensione completa per cavalli e cavalieri e i servizi logistici (trasporto bagagli, servizi navetta, van per le emergenze, la presenza di un maniscalco).

Tende e sacchi a pelo non sono forniti dal centro.

Azienda Agricola Valle Capore

Loc. Valle s.n.c. Casaprota 02030 (RI)

Tel/Fax 0765 872442; Marco 3489017956; Giulia 3388623255

E-mail: agricapore@libero.it - Sito web: www.vallecapore.com

Case vacanze - Relax in Sabina

Realizzazione Sito Web ~ CLIC - Consulenze per il Web Marketing

Siti Web primi sui motori di ricerca ~ a cura di A. Argentati - Consulenze aziendali per Internet

 

 

 

Case vacanza, Agriturismi, bed & breakfast in Sabina Case vacanze, Agriturismi, bed & breakfast in Sabina nel Lazio
Versione italiana   Vai alla versione inglese del sito